Torrente Sentino - Comuni vicini
Fiumi Italiani
Risorsa gratuita vers.BETA 1.0
  Torrente Sentino
  Comuni Vicini
Torrente Sentino visualizza mappa  

   Torrente Sentino Comuni vicini
Ricerca effettuata tra le distanze delle coordinate dei comuni
nel raggio approssimativo di 10 Km lineari, e sono stati trovati 11 comuni
Genga distanza approssimativa in linea d'aria: 0.6 Km
 provincia di Ancona regione Marche

Genga le origini del castello di Genga si perdono nell'oscurità dei tempi più lontani. Poetiche leggende riporterebbero le origini ai tempi del re Pirro, allorché un certo Lucio Sentinate, dopo aver militato inizialmente con quel re e di poi coi romani, acquistò il monte Giunguno e vi edificò il Castello di Genga. Altra leggenda ricorda che una fanciulla di nome Genga s'innamorò di un tedesco di nome
Scheggia e Pascelupo distanza approssimativa in linea d'aria: 1.31 Km
 provincia di Perugia regione Umbria

Situata nella parte nord-orientale della regione, nel cuore del Parco del Monte Cucco, Scheggia e Pascelupo sorge in zona di confine tra l’Umbria e le Marche in un importante nodo stradale della Via Flaminia. L’importanza militare ed economica dovuta alla sua posizione fu all’origine del suo sviluppo, ma anche causa, dopo la caduta dell'Impero Romano, di violenti scontri tra Goti e Bizantini (VI
Sassoferrato distanza approssimativa in linea d'aria: 2.04 Km
 provincia di Ancona regione Marche

Di Sassoferrato le prime notizie certe di questa città si hanno intorno al 600 a.C. come sito umbro. Nel 295 a.C. nel suo territorio ebbe luogo la celebre battaglia delle Nazioni (III querra sannitica) con vittoria dei romani contro la lega Gallo-Sannita. In questa battaglia morì il console Decio Mure, che si votò agli Dei. Sentinum fu data alle fiamme dalle forze di Ottaviano durante la guerra dei
Costacciaro distanza approssimativa in linea d'aria: 4.3 Km
 provincia di Perugia regione Umbria

Costacciaro, antico castello (Castrum Costacciarii) a ridosso del massiccio del Monte Cucco lungo la consolare Via Flaminia, fu acquistato intorno alla metà del XIII secolo dal libero Comune di Gubbio che lo ampliò e ne potenziò la struttura difensiva con la costruzione di una nuova cinta muraria e di un sistema di torri e porte, ancora in parte esistenti. Il castello di Costacciaro aveva importanza
Serra San Quirico distanza approssimativa in linea d'aria: 5.64 Km
 provincia di Ancona regione Marche

Le origini di Serra San Quirico risalgono a tempi assai remoti per la posizione chiave del luogo. I documenti storici ritrovati nel nostro territorio parlano di epoche antichissime, con segni tangibili della civiltà etrusca, picena e romana; oltre al ritrovamento di una necropoli di Galli Senoni. Si suppone che Serra sia sorta come caposaldo romano all'imbocco della Gola della Rossa, passaggio obbligato
Fabriano distanza approssimativa in linea d'aria: 6.99 Km
 provincia di Ancona regione Marche

Fabriano città dalle antichissime origini (i primi insediamenti in questa zona risalgono all'età preromana e romana, ricordiamo la città di Attidium e Tuficum), prende il nome da un vocabolo, Fabelrius, tipico aggettivo da nome gentilizio romano, indicante il possessore di un fundus o un rus nel sito ove poi sorsero i castelli medioevali. La prima mensione certa di una località con questo nome è del
Arcevia distanza approssimativa in linea d'aria: 7.62 Km
 provincia di Ancona regione Marche

L'origine di Arcevia, l'inespugnabile Rocca-contrada del Medio Evo si perde nei secoli, ma una tradizione costante la fa risalire all'epoca delle invasioni dei Galli Senoni, fondatori di Senigallia. Successivamente ingrandita e fortificata da Pipino re dei Franchi, fu donata da Carlo Magno alla Chiesa. La sua posizione formidabile le conferì in ogni tempo una importanza eccezionale, ed anche nel
Sigillo distanza approssimativa in linea d'aria: 7.8 Km
 provincia di Perugia regione Umbria

Sigillo era già abitata dagli Umbri quando arrivarono i Romani che ne fecero un loro Municipio. Dopo la caduta dell'Impero Romano la città fu distrutta da Totila (552) e poi ricostruita dai Longobardi che la inclusero nel Ducato di Spoleto. Per tutto il Medioevo subì varie dominazioni, saccheggi, distruzioni e ricostruzioni fino a quando, nel XV secolo, entrò a far parte dello Stato della Chiesa, nei
Serra Sant'Abbondio distanza approssimativa in linea d'aria: 7.85 Km
 provincia di Pesaro e Urbino regione Marche

Serra Sant'Abbondio questo centro è situato al confine tra la provincia di Ancona e Perugia per cui ultimo comune pesaresesul versante sinistro dell'alta Valle del Cesano. Fondato nel 13° secolo dal comune di Gubbio ebbe importanza strategica per la difesa del territorio. Nel 1384 entrò a far parte del Ducato di Urbino. Il paese conserva le caratteristiche tipiche del borgo medioevale.
Mergo distanza approssimativa in linea d'aria: 8.81 Km
 provincia di Ancona regione Marche

Mergo piccolo paese di circa 900 abitanti situato su un colle tra Serra San Quirico e Rosora, sorse in epoca medioevale intorno ad un castello. Il primo documento che parla di Mergo è del 1172, un altro del 1199 ci assicura che all'epoca era già castello ed aveva la sua chiesa maggiore, quella di San Lorenzo cui è dedicata anche la parrocchia attuale. Dipese sempre dal comune di Serra San Quirico,
Cerreto d'Esi distanza approssimativa in linea d'aria: 9.19 Km
 provincia di Ancona regione Marche

Cerreto d'Esi in antichità Castrum Cerreti, ovvero il Castello di Cerreto d'Esi, è ubicato nell'entroterra marchigiano, in provincia di Ancona. Ha una posizione elevata di 265 m. sopra il livello del mare e oggi conta circa 3200 abitanti. Questo castello ha conservato molto della struttura urbanistica originaria, anche se modificata, nel corso dei secoli, per cause sismiche, belliche o di deterioramento.