Fiume Aniene o Teverone - Comuni vicini
Fiumi Italiani
Risorsa gratuita vers.BETA 1.0
  Fiume Aniene o Teverone
  Comuni Vicini
Fiume Aniene o Teverone visualizza mappa  

   Fiume Aniene o Teverone Comuni vicini
Ricerca effettuata tra le distanze delle coordinate dei comuni
nel raggio approssimativo di 10 Km lineari, e sono stati trovati 51 comuni
Filettino distanza approssimativa in linea d'aria: 0.05 Km
 provincia di Frosinone regione Lazio

Filettino è il più alto comune del Lazio, situato fra i monti Simbruini, Cantari ed Ernici, appollaiato su uno sperone del monte Cotento, fra il fiume Aniene ed il torrente Vardano. Il suo nome sembra derivare dalla disposizione dell’abitato, con le case poste tutte in fila, e non, come congetturato fantasiosamente, da Fidele castrum Latinum.Di origine medioevale, Filettino, borgo fortificato, conserva
Vicovaro distanza approssimativa in linea d'aria: 0.31 Km
 provincia di Roma regione Lazio

Vicovaro si distende in una conca alberata su un ripiano l'Aniene. E' l'antichissima Varia, città avamposto difensivo della popolazione italica degli Equi. Il suo nucleo originario risulta infatti compreso entro una doppia cerchia di mura equicole di cui restano ampie tracce. Presto venne conquistata dai Romani dei quali ancora oggi rimangono testimonianze archeologiche. Intorno al 500 venne fondato
Tivoli distanza approssimativa in linea d'aria: 0.41 Km
 provincia di Roma regione Lazio

Tivoli fondata nel 1215 a.c., con il nome di tibur, la città occupava in origine solo la cima di una collina che domina la campagna romana. Estesasi successivamente oggi conta diverse frazioni, tra cui Villa Adriana, che circonda la omonima villa costruita nel secondo secolo a.c. dall'imperatore Adriano e Bagni di Tivoli, famoso centro termale di acque solfuree, per un totale di circa 60.000 abitanti. Da
Agosta distanza approssimativa in linea d'aria: 0.58 Km
 provincia di Roma regione Lazio

Agosta le origini del paese, situato sul lembo estremo dei Monti Simbuini, risalgono all'età romana. Agosta deriva infatti da Augusto che legò il proprio nome al luogo perchè fece immettere l'acqua di una sorgente nel vicino acquedotto dell'acqua Marcia. Il paese venne fondato dai monaci di Subiaco che nell'XI secolo vi eressero il Castello.
Marano Equo distanza approssimativa in linea d'aria: 0.68 Km
 provincia di Roma regione Lazio

Marano Equo l'origine del nome è controversa. Tra le differenti teorie è da preferirsi quella che fa derivare il nome Marano dalla collina su cui sorge, anticamente indicata come Mons Marana, dalla presenza di abbondanti acque. In origine doveva chiamarsi Marano si Subiaco poi Marano di Comarca, dal 1870 Marano degli Equi ed infine Marano Equo. Centro situato su un colle della verdeggiante Valle dell'Aniene,
Roviano distanza approssimativa in linea d'aria: 0.75 Km
 provincia di Roma regione Lazio

Roviano è posto a sentinella dell'Alta Valle dell'Aniene, sopra un piccolo colle calcareo. Sull'origine del nome del paese ci sono due teorie: alcuni sostengono la tesi secondo cui Roviano deriverebbe dagli altri rovi che vi crescevano; lo storico Nibby lo fa invece risalire alla famiglia romana dei Rubrii, insediatisi nella zonadipo la sottomissione degli Equi avvenuta nel 304 a.C.. A questo popolo
Mandela distanza approssimativa in linea d'aria: 0.99 Km
 provincia di Roma regione Lazio

Mandela situata su un poggio tra il torrente Licenza e il fiume Teverone o Aniene, in epoca romana viene citata da Orazio come Pagus Mandela, nome che riprese solo dopo il 1870.Nel Medioevo si chiamava Cantalupo Bardella e con tale nome venne concessa come feudo dal papa Celestino III agli Orsini. nel 1650 dagli orsini passò ai Nunez d poi nel 1814 ai Del Gallo di Roccagiovine.Nella metà dell'800 Giulia
Anticoli Corrado distanza approssimativa in linea d'aria: 1.04 Km
 provincia di Roma regione Lazio

Le prime notizie storiche di Anticoli Corrado sono legate a Corrado di Antiochia, da cui prese nome, nipote di Federico II di Svezia, che nel XIII sec. Lo ereditò dal padre, insieme ad altri possedimenti. Il paese, copravvissuto ai conflitti mondiali, conserva ancora intatta la struttura medievale.
Castel Madama distanza approssimativa in linea d'aria: 1.51 Km
 provincia di Roma regione Lazio

Castel Madama il paese, probabilmente l'antica Empolum, sorge sulla riva sinistra dell'Aniene in buona posizione panoramica. Notizie certe su questo luogo si cominciano ad avere verso la metà del Mille, data in cui risulta appartenere ai monaci sublacensi. In seguito, il territorio fu concesso da Papa Celestino II agli Orsini. Passò nei secoli sotto il dominio di nobili famiglie, dai Medici, ai Farnese,
Canterano distanza approssimativa in linea d'aria: 1.58 Km
 provincia di Roma regione Lazio

Canterano sorge il paesello su una collina a ridosso del Monte Rufo, per gli abitanti conosciuto più familiarmente con il nome di Morritana. Dista da Roma 60 km, ha un'area di 7,3 kmq con circa 600 abitanti ed è situato a 602 m. sul livello del mare. S'affaccia da un lato sulla conca percorsa dall'Aniene, dove la vista spazia dalla gola su cui si ergono i monasteri di San Benedetto e di Santa Scolastica,
Cineto Romano distanza approssimativa in linea d'aria: 1.62 Km
 provincia di Roma regione Lazio

Cineto Romano a pochissimi chilometri dalla capitale in direzione dell'Aquila ci sono numerosi paesini che durante l'estate vivono il loro periodo di maggiore splendore. Tra questi Cineto Romano (d'inverno neanche 600 anime, d'estate circa 3000) merita di essere visitato per diverse ragioni. L'uscita autostradale è quella di Vicovaro-Mandela da Roma in direzione verso l'Aquila (poco più di 45 km da
Rocca Canterano distanza approssimativa in linea d'aria: 2 Km
 provincia di Roma regione Lazio

Rocca Canterano il paese nasce nell'anno 1080 come fortezza costruita per opporre resistenza al Landone, tiranno di Cerreto. Fu conquistata nel 1320 dai principi di Antiochia e verso il 1500 divenne insediamento di bande di briganti, sconfitti, alla fine dello stesso secolo, da Papa Sisto V. Terminata la sua funzione di fortezza, gli abitanti si trasformarono in agricoltori e, data la scarsità di donne
Arsoli distanza approssimativa in linea d'aria: 2.63 Km
 provincia di Roma regione Lazio

Arsoli centro storico situato nella valle dell'Aniene appartenne prima agli Equi e poi ai Romani, che vi realizzarono l'acquedotto Marcio e più di qualche villa rustica. San Benedetto vi costruì uno dei suoi dodici monasteri, quello di Sant'Andrea, e insieme ai suoi monaci propose la bonifica della valle. Dal X al XIII secolo fu possedimento dei Passamonti per passare in proprietà dei Zambeccari bel
Saracinesco distanza approssimativa in linea d'aria: 2.66 Km
 provincia di Roma regione Lazio

Saracinesco sorge su un massiccio colle della catena dei Monti Ruffi a 908 m. sul livello del mare ed è circondato da uno splendido paesaggio naturale intatto ed incontaminato. Il nome stesso del paese sta a rammentare le scorrerie dei Saraceni che nell'876 devastarono gran parte di quel territorio. Un manipolo di invasori, forse stanco di guerre, si rifugiò sull'altura, sotto la quale confluiscono
San Polo dei Cavalieri distanza approssimativa in linea d'aria: 2.69 Km
 provincia di Roma regione Lazio

San Polo dei Cavalieri il centro è situato sulle pendici dei Monti Lucretili. I documenti riguardanti le origini di San polo sono molto scarsi ma si sa che esisteva anteriormente al 200 a.C. come agglomerato etnico. Con certezza so può affermare che il nome deriva dal Casrtum Sancti Pauli in Jana, se ne ha notizia per la prima volta nell'anno 1081. quando il Castrum risulta tra le proprietà dell'Abbazia
Roccagiovine distanza approssimativa in linea d'aria: 2.98 Km
 provincia di Roma regione Lazio

Roccagiovine il territorio in cui sorge il paese, situato su uno sperone roccioso, fa parte del Parco Regionale dei Monti Lucretili. L'origine del nome deriva, secondo alcuni storici, dalla denominazione medioevale di Arx Junonis, rocca di Giunione. Appartenuto dapprima a comunità religiose, passò poi agli Orsini. Nel 1315 il primo signore, Giovanni Orsini, dettò gli statuti e il feudo restò sotto
Roma distanza approssimativa in linea d'aria: 3.46 Km
 provincia di Roma regione Lazio

Roma: il nome fu fatto derivare da quello del mitico progenitore Latinus, indicava invece gli abitatori della pianura, cioè dal Latium. Gli antichissimi Latini, appunto, perché abitatori di una naturale unità geografica. Sorsero diverse leghe religiose e piccoli paesi, e intorno alla metà del secolo VIII la storiografia datò questa popolazione. Fu stabilmente abitata almeno dal secolo IX a.c.. Gli ordinamenti
Sambuci distanza approssimativa in linea d'aria: 3.53 Km
 provincia di Roma regione Lazio

Sambuci deve il suo nome alle piante di sambuco che un tempo dovettero abbondare sul colle sul quale sorge e nelle pianure sottostanti. Il sambuco, arbusto con notevoli proprietà medicamentose e usato anche in cucina, è anche oggi riconoscibile dalle siepi di confine e ai bordi delle strade. L'origine del paese è legata, come quella di molti altri paesi della Valle dell'Aniene, all'afermarsi dell'ordine
Cervara di Roma distanza approssimativa in linea d'aria: 3.53 Km
 provincia di Roma regione Lazio

Cervara di Roma è un piccolo borgo medioevale immerso nelle pendici dei monti Simbruini. Nell'804 d.C. in Duca Cesario Vestario donò al monastero di Santa Scolastica alcune terre, che costituirono il nucleo originario dell'odierna da Mons Cervaria, monte dei cervi, così definito per il gran numero di cervi che vi pascolavano in tempi remoti. La struttura architettonica del paese, caratterizzata da
Subiaco distanza approssimativa in linea d'aria: 3.78 Km
 provincia di Roma regione Lazio

Subiaco, immersa nel Parco Naturale dei Monti Simbruini, è il centro più conosciuto ed importante della Valle dell'Aniene. Trae il suo nome da Sublacueum o Sublaquem che vuol dire sotto i laghi, definizione attribuita da Tacito alla Villa di Nerone, e che poi passò ad indicare tutta la zona. Infatti l'imperatore si fece costruire in questa zona una sontuosa Villa (oggi quasi completamente scomparsa)
Riofreddo distanza approssimativa in linea d'aria: 4.04 Km
 provincia di Roma regione Lazio

Il paese di Riofreddo, attraversato da un antico tracciato della Via Valeria, sorge, tra il Lazio e L'Abruzzo, a 65 Km a nord-est di Roma ed ha segnato per lungo tempo la frontiera tra lo Stato Pontificio e il Regno di Napoli. Il nome di Riofreddo (Rivus frigidus), derivato da un gelido ruscello, il torrente Bagnatore, che lambisce il paese, appare per la prima volta in un documento falsamente datato
Rocca Santo Stefano distanza approssimativa in linea d'aria: 4.54 Km
 provincia di Roma regione Lazio

Rocca Santo Stefano è un piccolo paese arroccato su uno sperone di roccia calcarea in mezzo a boschi di castagni. Intorno all'VIII secolo si ha notizia in questi luoghi di un piccolo insediamento chiamato Rocca d'Equi sviluppatosi intorno ad una chiesa dedicata a Santo Stefano. Col tempo, le incessanti invasioni barbariche costrinsero gli abitanti a cercare rifugio sulla vicina altura di Colle Lungo,
Oricola distanza approssimativa in linea d'aria: 4.83 Km
 provincia di L'Aquila regione Abruzzo

Oricola, a 809 metri sul mare, è situata a cavaliere di un ridente monticello coniforme, tappezzato di verdi erbe naturali. Domina da una parte l'ubertosa pianura, ove fu Carseoli, potente e munita città equa; e dall'altra la lussureggiante vallata dell'Aniene che va a ingrandire il biondo Tebro, con le sue acque originarie dai pressi di quel Subiaco, che, con la dotta Abadia, assurse a grandezza letteraria
Rocca di Botte distanza approssimativa in linea d'aria: 5.35 Km
 provincia di L'Aquila regione Abruzzo

Centro situato sulla sinistra del fosso Fioio, affluente del fiume Turano, ai piedi dei monti Simbruini. Nel secolo XII Rocca di Botte fu dei Colonna e degli Orsini. Fino al 1907 fu frazione del Comune di Pereto. Sono presenti due chiese duecentesche: La chiesa di Santa Maria del Pianto con affreschi del sec. XV e la chiesa di San Pietro che custodisce un pergamo e un ambone di stile cosmatesco e affreschi
Licenza distanza approssimativa in linea d'aria: 5.36 Km
 provincia di Roma regione Lazio

Licenza citata in età romana per la villa fatta costruire da Mecenate per il poeta Orazio, nel 1191 fu donata da Papa Celestino III agli Orsini e successivamente passò ai Borghese. Licenza è situata nel Parco Naturale Regionale dei Monti Lucretili.
Gerano distanza approssimativa in linea d'aria: 5.51 Km
 provincia di Roma regione Lazio

L'origine di Gerano si intreccia con quella più antica della Valle del Giovenzano, terra abitata dai Latini, in parte dai Sabini e confinante con gli Equi. Roma insedia qui la cittadina di Trebula Suffenas fiorente dal III secolo a.C. al IV secolo d.C. Dopo la decadenza dell'Impero Romano e la scomparsa di Trebula, sorge il Vico Trellanum che tra il IX e il X secolo trasferisce i suoi abitanti sul vicino
Guidonia Montecelio distanza approssimativa in linea d'aria: 5.54 Km
 provincia di Roma regione Lazio

Guidonia Montecelio sorge su due alture occupate, in epoca preistorica e arcaica (X-V secolo a.C.), da un centro urbano tradizionalmente identificato con la città latina di Corniculum, che cessò di esistere dopo essere stata sottomessa da Roma. Durante l'età romana sulle pendici dei colli sorsero varie ville rustiche e sulla vetta più elevata venne edificato un tempietto. Intorno all'anno Mille tale
Marcellina distanza approssimativa in linea d'aria: 5.61 Km
 provincia di Roma regione Lazio

Marcellina, situata sulle pendici del Monte Morra, trae origine da un castrum romano del quale restano pochi ruderi detti del Castellaccio. Lo sviluppo del nucleo insediativo fu favorito dalla funzione aggregante offerta dalla piccola Chiesa rurale di Santa Maria in Monte Dominico posta proprio in cima al monte con l'annesso monastero. Fu feudo per almeno tre secoli della famiglia dei Marcellini,
Cerreto Laziale distanza approssimativa in linea d'aria: 5.83 Km
 provincia di Roma regione Lazio

Cerreto Laziale è un paesino della valle del Giovenzano. Si erge su una collina alle pendici dei Monti Ruffi tra campi, boschi, castagni e querce. Il territorio fu frequentato fin dall'antichità come ci testimoniano le mura poligonali in contrada Fonte Farolfa e Arnale. Nel V secolo divenne terra degli Equi e dopo la loro sconfitta divenne dominio romano fino alle invasioni barbariche. Nei secoli che
San Gregorio da Sassola distanza approssimativa in linea d'aria: 5.99 Km
 provincia di Roma regione Lazio

San Gregorio da Sassola lo sperone tufaceo su cui si staglia ne accentua l'aspetto spiccatamente medievale e ne esalta le caratteristiche di originale bellezza. Efula, Castel Faustiniano, Ancesano, Catel San Gregorio dall'omonimo Papa ed in fine San Gregorio da Sassola, sono i nomi che segnano le origini ed indicano le tappe del percorso storico del paese. Il Castello Brancaccio è certamente il monumento
Ciciliano distanza approssimativa in linea d'aria: 6.02 Km
 provincia di Roma regione Lazio

Ciciliano, in bella posizione tra i Monti Ruffi e Prenestini, sorse in epoca remotissima sulle rovine di un precedente Oppidum Sicilion da cui derivò il nome di Sicilianum poi trasformato nell'attuale. Nel IX secolo subì numerosi e continui saccheggi da parte dei Saraceni fino alla sua distruzione. Il nuovo paese sorse più in basso e si formò, appunto, dopo la devastazione del precedente. Più tardi
Vallinfreda distanza approssimativa in linea d'aria: 6.11 Km
 provincia di Roma regione Lazio

Vallinfreda adagiato su una pianura circondata da monti, il paese si chiamava Vallis Frigida forse per i rigori invernali della zona in cui si trova. Il suo territorio appartenne all'inizio agli abati di Subiaco, poi ai Colonna, agli Orsini, ai Theodoli e nel 1650 ai Borghese.
Bellegra distanza approssimativa in linea d'aria: 6.52 Km
 provincia di Roma regione Lazio

Bellegra la cittadina ha origini pre-romane, deriva in fatti dall'antica Vitellia, situata a difesa della Via Latina insieme a Signa. Ne sono testimonianza i resti di poderose Mura Poligonali. Del periodo romano rimangono ambienti e costruzioni in opus cementicium. Nel medio Evo la torviamo menzionata nel Regestum Sublacense come Mons Civitella, poi Civitella San Sisto dal nome del Santo protettore.
Affile distanza approssimativa in linea d'aria: 6.69 Km
 provincia di Roma regione Lazio

Affile le fonti epigrafiche e letterarie documentano che Affile, abitata già nel II secolo, si poteva considerare il centro organizzativo di tutto il territorio compreso tra Affile, Arcinazzo Romano e Subiaco. Il territorio,in origine abitato dagli Equi, divenne colonia romana, come testimoniano i resti delle mura e le incisioni del campanile della Chiesa di San Pietro. Intorno al 900 d.C. entrò a
Roiate distanza approssimativa in linea d'aria: 6.75 Km
 provincia di Roma regione Lazio

Roiate ridente paesino montano situato a cavallo tra la valle del Sacco e la valle dell'Aniene. Il nome deriva dalla Fontana Roja , che fornifa l'acqua alle antiche popolazioni che abitavano tali luoghi. Le origini di Roitate risalgono al IV secolo a. C. quando gli Equi sottomessi dai Romani furono costretti ad insediarsi sull'alto colle tufaceo dove erano più facilmente controllabili. Nelle varie
Percile distanza approssimativa in linea d'aria: 7.37 Km
 provincia di Roma regione Lazio

Percile, grazioso borgo dell'alta valle dell'Aniene situato sopra una collinetta calcarea, è completamente immerso nel Parco regionale naturale dei Monti Lucretili. Alcuni storici ne fanno derivare il nome dalla famiglia romana Porcia e dell'epoca romana si ha traccia da alcuni ceppi sepolcrali rinvenuti. Le prime notizie del borgo risalgono all'epoca di San Silvestro I, pontefice dal 314 al 335.
Casape distanza approssimativa in linea d'aria: 7.67 Km
 provincia di Roma regione Lazio

Il luogo dove oggi sorge Casape era già conosciuto all'epoca degli antichi rimani. Il Patrizio Gneo Domizio Corbulo, cugino di Nerone, si fece qui costruire una grandiosa villa di cui oggi restano solo alcuni ruderi. Nato come borgo attorno all'anno 900, fu feudo agricolo dei frati di San Gregorio. Appartenne poi ai Barberini, a Pio di Carpi e quindi ai principi Brancaccio. Visto in lontantanza il
Trevi nel Lazio distanza approssimativa in linea d'aria: 7.68 Km
 provincia di Frosinone regione Lazio

La Storia Trevi deriva il suo nome dal termine treba (trivio) per la sua posizione su tre importanti vie di comunicazione; la seconda parte è stata aggiunta dopo l’unificazione nazionale. Gli equi popolarono questa terra fin dall’epoca arcaica. Furono poi sottomessi dai romani che utilizzarono il territorio per l’allevamento ch’e divenne intensissimo nell’ager trebensis, rimasto sempre sotto la
Gallicano nel Lazio distanza approssimativa in linea d'aria: 7.88 Km
 provincia di Roma regione Lazio

Gallicano nel Lazio il paese è posto in una posizione molto pittoresca sulle estreme propaggini dei Monti Prenestini tra le gole di due torrenti traversate dagli archi dell'acquedotto Claudio. Ha sicuramente origini molto remote, probabilmente il suo territorio sorge sulla vecchia città di Padium edificata dai latini ed espugnata da Furio Camillo nel 338 a.C.. Fu fondata da San Gallicano, console al
Vivaro Romano distanza approssimativa in linea d'aria: 8.01 Km
 provincia di Roma regione Lazio

Vivaro Romano il paese, al centro della Sabina nella valle del Turano, è legato all'insediamento dell'antica popolazione degli Equi nel 229 a.C., i Romani fondarono nella località una colonia latina adibita all'allevamento di animali destinati all'alimentazione e al sacrificio, chiamandolo perciò Vivarum (vivaio) da cui Vivaro. Durante le invasioni barbariche il territorio fece parte del ducato longobardo
Arcinazzo Romano distanza approssimativa in linea d'aria: 8.14 Km
 provincia di Roma regione Lazio

Arcinazzo Romano solo da poco più di un secolo il comune ha assunto il nome di Arcinazzo, fin dal 1892 era demonimato Ponza e ancora oggi gli abitanti si chiamano ponzesi. Il nome Ponza fu mutato nell'attuale per l'monimia con le isole Ponziane. Ci sono due teorie sull'origine del nome; alcuni lo fanno risalire ad una famiglia di età romana Ponzia proprietaria di vasti possedimenti nella zona; altri
Olevano Romano distanza approssimativa in linea d'aria: 8.28 Km
 provincia di Roma regione Lazio

Il territorio di Olevano Romano era sicuramente abitato al tempo dell'espansione romana nell'Italia centrale come testimoniano le Mura Poligonali attribuite agli Equi. Probabilmente fu uno di quei trentuno oppida (centri fortificati d'altura) che sferrarono numerosi attacchi ai Romani per esserne poi sconfitti e conquistati. Integrato nello stato romano, raggiunse nella tarda età imperiale un ruolo
Camerata Nuova distanza approssimativa in linea d'aria: 8.7 Km
 provincia di Roma regione Lazio

Camerata Nuova il paese sorse nel 1859 a pochi chilometri da Camera Vecchia dopo l'incendio di quest'ultima nel 1850. Il vecchio paese si trovava proprio nel punto di frontiera tra lo Stato Pontificio e il Regno delle due Sicilie. Camerata fa oggi parte del parco naturale regionale dei Monti Simbruini.
Guarcino distanza approssimativa in linea d'aria: 9.03 Km
 provincia di Frosinone regione Lazio

La Storia A poca distanza da Fiuggi e Alatri, fra i monti Cantari e gli Ernici, sorge Guarcino, lungo la strada di collegamento tra il Sublacense e la Ciociaria. Il centro è sovrastato dal monte Campocatino, nota stazione sciistica invernale. Il toponimo ha origine dal medioevale Varcenum che potrebbe derivare dal nome romano Varo. Questa ipotesi è suffragata dalla presenza documentata di un Betilieno
Sant'Angelo Romano distanza approssimativa in linea d'aria: 9.14 Km
 provincia di Roma regione Lazio

Sant'Angelo Romano: sulla cima più alta del colle di Sant'Angelo era originariamente presente una fortezza romana, forse in parte destinata in prigione. Dopo la caduta dell'Impero essa divenne rifugio degli abitanti delle numerose ville sparse nei dintorni. Successivamente, sui resti della fortezza, nacque la Rocca, già nell'XI secolo circondata da una cinta muraria. Questa appartenne ai Capocci e
Poli distanza approssimativa in linea d'aria: 9.5 Km
 provincia di Roma regione Lazio

Poli sotto il nome di Castrum Paoli è conosciuto fin dal X secolo perchè nel 915 vi si ricorda una rocca appartenente alla gens Anicia. Fu successivamente governato dalla famiglia Conti che tenne il feudo per sei secoli (1200-1808). Questo passò poi agli Sforza - Cesarini e ai Torlonia. Il paese ha una particolarissima struttura urbanistica a spina di pesce. Lungo la strada che attraversa l'abitato,
Colonna distanza approssimativa in linea d'aria: 9.7 Km
 provincia di Roma regione Lazio

Colonna è situata sulla sommità di un'altura di origine vulcanica, collocata a circa 25 Km da Roma sulla Via Casilina e ad 8 Km da Frascati; l'odierno nome Colonna nasce prima dell'anno mille, essendo noto un diploma del 1047 actum ad Colomna Civitatem dall'imperatore Enrico III, che quì si era fermato durante un suo viaggio. Le origini di Colonna si perdono nella notte dei tempi; moltissimi sono nel
Pereto distanza approssimativa in linea d'aria: 9.71 Km
 provincia di L'Aquila regione Abruzzo

Orvinio distanza approssimativa in linea d'aria: 9.81 Km
 provincia di Rieti regione Lazio

Orvinio prende il nome dall'antica città sabina di Orvinium, la quale sorgeva nell' attuale centro abitato di Corvaro, ma sino al secolo scorso ebbe l' appellativo di Canemorto. Si narra infatti, secondo una leggenda, che tale epiteto derivi dal nome del comandante saraceno Khan o can sconfitto dai soldati di Carlo Magno durante una battaglia. L'originario centro di Orvinio completamente distrutto
Vallepietra distanza approssimativa in linea d'aria: 9.92 Km
 provincia di Roma regione Lazio

Vallepietra paesino situato nel cuore del Parco Naturale Regionale dei Monti Simbruini, deve il suo nome al benedettino Regesto Sublacense (XI secolo) che indicava come Vallis Petrae quel ramo del lago artificiale, fatto eseguire dall'Imperatore Nerone ad ornamento della sia Villa nei pressi di Subiaco. Questa Valle profonda del Simbrivio termina proprio ai piedi dell'immensa parete della Tagliata
San Vito Romano distanza approssimativa in linea d'aria: 9.93 Km
 provincia di Roma regione Lazio

San Vito Romano sulle propaggini orientali della catena dei Monti Prenestini, in posizione dominante sulla valle del Sacco, si estende San Vito Romano, meta ideale di soggiorni estivi. La zona fin dal X secolo a.C. fu abitata dagli Equi, un popolo di guerrieri che fronteggiò i Romani nelle loro mire espansionistiche fino al 456 a.C., anno in cui fu definitivamente debellato. Le terre degli Equi furono