Lago di Posta Fibreno
Fiumi Italiani
Risorsa gratuita vers.BETA 1.0
  Lago di Posta Fibreno
  Tratti e zone
  Comuni Vicini
Lago di Posta Fibreno visualizza mappa  

  Laghi - Lago di Posta Fibreno carta d'identità
Ai piedi delle catene montuose calcaree della Marsica occidentale si originano grandi gruppi sorgivi, spesso con portate enormi, come quello che forma il lago di Posta Fibreno. Il lago,posto a quota 290 metri sul livello del mare non è quindi che la sorgente, assai larga(30 ettari) e profonda sino a 45 metri, del fiume omonimo detto ''fiume di Cicerone'' perché lambiva la proprietà del grande letterato romano prima di confluire nel Liri.(Il verde citato da Dante Alighieri) Il lago di Posta Fibreno, o lago Fibreno, (in passato lago della Posta), può benissimo essere considerato come una grossa sorgente, di notevole portata, che presenta una forma stretta ed allungata addossata alle colline che delimitano la sponda nord-est, che dopo essersi espansa su un limitato bacino forma il fiume Fibreno. E' ubicato ad un'altitudine di 289 m. s.l.m. La sua superficie è di circa 0.287 Kmq ed il suo perimetro è di 5.163 m. con una lunghezza pari a circa 1.096 m., la sua larghezza di 570 m., la larghezza media di 261 m., mentre la profondità massima è di 15 m. e si riscontra all'interno di una fossa le "Codigliane", in località Carpello, mentre la profondità media risulta essere di 2.5 m. E' situato nel versante sud-occidentale dei Monti della Marsica, si origina da un sistema di sorgenti pedemontane che derivano dal bacino imbrifero carsico dell'alta Valle del Sangro in Abruzzo. Il lago di Posta Fibreno ha origine da un sistema di risorgive che convogliano verso l'esterno l'acqua raccolta nel bacino imbrifero carsico dell'Alta Valle del Sangro (nel territorio del Parco Nazionale d'Abruzzo). La caratteristica forma allungata, unità all'elevata velocità di ricambio teorico totale, la temperatura pressochè costante nell'arco dell'anno anche a varie profondità, fanno sì che esso possa essere paragonato ad un ambiente lotico piuttosto che ad un ambiente lentico. Il cannetto è attraversato da una fitta rete di canali (c.d. forme) e nei quali l'anguilla (Anguilla anguilla), la tinca (Tinca tinca), la carpa (Cyprinus carpio), il carassio dorato (Carassius auratus) e la rana verde (Rana esculenta) trovano il loro habitat naturale e dove è facile incontrare la biscia dal collare (Natrix natrix). Ed è nel canneto che nidificazione uccelli quali il tarabusino (Ixobrichus minutus), il cannareccione (Acrocephalus arundinaceus), la cannaiola (Acrocephalus scirpaceus). Il fondo è prevalentemente fangoso e ricoperto da macrofite acquatiche ed alghe; la temperatura dell'acqua si mantiene costante nel corso dell'anno intorno ai 10° C. Considerando l'idrografia superficiale, il lago è in continuità col sistema lotico torrente di Carpello - fiume Fibreno; quest'ultimo, che costituisce l'unico emissario, si origina proprio dalla confluenza delle acque del lago con quelle del Carpello. La portata media del fiume Fibreno è di 10,9 mc/sec. (minima portata 5,4 mc/sec., massima portata 28,3 mc/sec.). Dal punto di vista geomorfologico il territorio della Riserva si presenta diviso in due parti ben distinte: la prima a SW, pianeggiante e con dolci pendii, sede del lago, formata da sedimenti terrigeni impermeabili dell'alto Miocene; la seconda a NE, a ridosso del lago, formata da rocce calcaree mesozoiche permeabili con pareti verticaleggianti che raggiungono quote abbastanza elevate. Il contatto dei termini citati costituisce il limite di permeabilità della falda contenuta nei calcari e determina l'allineamento delle grandi sorgenti del Fibreno. Con i suoi circa 30 ettari di superficie è il fulcro dell'intero ecosistema. Il bacino lacustre rappresenta l'ambiente più importante di tutta l'area protetta, con le sue acque incontaminate, cristalline e gelide. E proprio grazie a queste caratteristiche che rappresentano l'habitat ideale per alcune importanti specie ittiche. All'interno del territorio della Riserva Naturale vi sono anche due corsi d'acqua: il torrente Carpello ed il fiume Fibreno, dove vivono, tra gli altri, il gambero di fiume (Astacus astacus), la lampreda di ruscello (Lampreda planeri) e il granchio (Potamon fluvialis)

Dati gografici statistici su Lago di Posta Fibreno
Stati bagnati: Italia

Regioni bagnate: Lazio

Province bagnate:  Frosinone.

Lunghezza in kilometri: (km) 3
Larghezza in kilometri: (km)0.500
Profondità media in metri: (m) 45
Superficie in Km. quadrati: (Km²) 0.3